31/12/16

Happy New Year!


Puntuale quasi quanto il discorso di fine anno del Presidente,  come di mia abitudine, il mio post di fine anno.

Il 2016 è stato un anno difficile per molti, tra devastanti terremoti ed incomprensibili attentati, anche in famiglia😳


E' stato l'anno del ritorno in una band, di inediti,  con altrettanti perfetti sconosciuti pronti a farmi ricredere sul mio ritiro in esilio col basso a vita solista, tutto grazie agli incoraggiamenti di mia moglie, che mi hanno spronato a rimettermi in discussione e ad essere meno severo con gli altri, e soprattutto con me stesso.
Per quanto possa durare il progetto non sono disposto a smettere e a continuare quelle che erano le mie prerogative: suonare
A quest'ultima si sono aggiunte con mio immenso piacere molteplici attività complementari, come la stesura e pubblicazione del mio primo manuale/guida all'uso e all'acquisto di pedali, idea nata mentre procedevo ad un altro mio lavoro che vedrà luce di sicuro nel 2017, come forse anche un mio nuovo album solista dopo quasi cinque anni dal mio debutto.
A tal proposito voglio omaggiare ed augurare un buon anno a tutti i miei visitatori con il download gratuito (disponibile fino al prossimo 6/1/2017) del mio primo solo album:



25/11/16

Per Legge di Causa - Effetto: Una Guida


Negli ultimi due anni, più o meno da quando mi son ritrovato a fare il papà a tempo pieno, ho acquistato, venduto e permutato più di 100 pedali.
E' stato un enorme lavoro, anche se svolto nei miei preziosi ritagli di tempo, fatto di file interminabili allo sportello Pacchi e Raccomandate delle Poste, di ansia da tracking on line dopo un ordine, di una lunga trattativa privata, o peggio, di mattinate chiuse in casa ad attendere l'arrivo del corriere, contemplando video tutorial e sfogliando immagini ed istruzioni pdf dell'attesissimo nuovo giocattolo (come ama spesso definirli mia moglie), destinato a confondersi con altri e forse più preziosi giocattoli di prima infanzia di mia figlia.
Durante tutte queste molteplici operazioni ho avuto modo di riflettere e di giungere a delle osservazioni chiave, facendo chiarezza su quello che volevo veramente da un pedale, sulla loro giusta sequenza di collegamento e sulla valorizzare di piccoli ma significativi accorgimenti ed accessori.
Da premettere, non sono un assiduo sperimentatore di pedali, conosco molti ricercatori del Sacro Graal racchiuso in una scatoletta di ferro a 9 volts, ma non sono io, tanto meno potrei definirmi un impulsivo collezionista, non me lo potrei nemmeno permettere.


La più grande pedaliera ch'io abbia posseduto vantava all'incirca una decina di pedali, e a questi molti si sono aggiunti, mentre molti altri ancora li ho tralasciati per il loro ed il mio personalissimo inutilizzo. Cambiano le mode, i repertori, i musicisti e l'intera resa sonora, e a farne la differenza non sono solo i pedali come vedremo più avanti, ma anche il modo in cui ci approcciamo ad essi, dal modo in cui reperirli a come farli lavorare.

https://www.amazon.it/Pedal-Acquisition-Syndrome-allutilizzo-allacquisto-ebook/dp/B01MYPK6U2/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1480066375&sr=8-2&keywords=bygod
Rimedi e cure all'utilizzo e all'acquisto di Effetti a Pedale

Questa l'introduzione del mio primo ebook disponibile su piattaforma Amazon ed a breve anche su molte altre...
Mi son ritrovato più volte a dare consigli, svelare trucchi e condividere personali scoperte sul mondo dei pedali da riuscire a raccogliere tutto in una guida ai 
"rimedi e cure all'utilizzo e all'acquisto di effetti a pedale"

Questo lo stato attuale della mia "Pedal Acquisition Syndrome"

Solo Ambient

Studio Session

Pedali d'emergenza


30/12/15

12 dischi per il 2015



E' sempre bene fare un resoconto di quello che è avvenuto durante l'anno, anche per conoscersi meglio dai propri ascolti musicali, per capire ciò che si desidera, assecondando dunque ogni tipo di inclinazione stilistica. 
Come ogni fine anno si tirano le somme, si pensa a quest'anno passato tra gioie, dolori, soddisfazioni e sconfitte. Ad ogni evento positivo o negativo si sono susseguite delle musiche di sottofondo, a volte  fondamentali per la crescita sia personale che spirituale di ciascuno di noi. 
L'ordine è puramente casuale, non ho alcuna autorevolezza per stimare una classifica, neanche personale, poichè ciascuna nuova uscita discografica dell'anno qui riportata ha goduto la medesima attenzione. 

  • D'Angelo & The Vanguard  - Black Messiah

  • Marcus Miller - Afrodeezia 

  • Donny McCaslin - Fast Future 

  • The Aristocrats - Three Caballeros

  • Joe Satriani - Shockwave Supernova 

  • Muse - Drones

  • Scott Henderson - Vibe Station

  • Gary Willis - Larger Than Life 

  • Snarky Puppy, Metropolo Orkest - Sylva 

  • Forq - Batch 

  • Mr. Barrington - Can't Turn Back

  • Thundercat - Where The Giants Roam 





31/12/14

un Signor centro assistenza? ampliservice.it

Il 2014 ci ha lasciato, e questo è ormai scontato, e quindi gioie, dolori e rimpianti, son svaniti tutti quanti, a cominciare da ieri, con la consegna del mio fidatissimo muletto Ampeg Portaflex PF350 di ritorno dai laboratori Amplicervice, di Bellizzi (SA), di cui condivido la professionalità e la competenza tecnica. 
Voi cosa fareste se ad una testata ampli, fuori garanzia, a cui (non so come e ad opera di chi) è stato erroneamente spostato lo switch potenza sul retro, da 230 a 115 a vostra insaputa, creando quindi all'accensione l'inevitabile sovraccarico e quindi  sua totale inutilizzabilità?
Personalmente ho pensato dapprima  di risolvere il disappunto con la semplice sostituzione del fusibile, (pratica appresa da  esperienza con altro apparato) ma  senza alcun esito. Morta.
Quindi a questo punto cosa fareste? Lasciate perdere e correte a comprarne un'altra? Spesso comprare apparecchi nuovi è più conveniente che aggiustarli?
Avendo altra amplificazione disponibile, ho esitato il tempo necessario a scovare in Rete, un Signor centro assistenza, dopo numerosi inviti da blasonati laboratori locali, a disfarmi dell'apparato guasto con l'acquisto di uno nuovo.

Seguiranno tutti i particolari della vicenda, tra miti e leggende romane da sfatare, suggerisco di rivolergerVi altrove, e di Ampliservice ci si può fidare, avete la mia parola!



Buon anno!!!

bygod on bass

12/11/14

tra l'analogico ed il digitale...


Negli ultimi anni non riesco a fare a meno del suono del basso senza l'ausilio di effetti a pedale,  a tal punto da arrivare ad allestirmi ben due pedaliere, di cui una  destinata principalmente a delle sessions con gruppi e progetti vari e quindi live gigs, l'altra, a me cara, per i miei progetti solisti. 
Grazie a quest'ultima, anche non trovandovi granché impiego dal vivo, ho collezionato una mole di pedali, tra cui alcuni tanto ingombranti quanto inutili, per cui servirmene esclusivamente come oggetto di scambio e/o di vendita. 
Invidiando la praticità di coloro che adottano  pedaliere digitali, più compatte, più leggere e spesso anche più economiche (anche se per tutto c'è una Ferrari) ho optato per un pedale multieffetto digitale da aggiungere alla mia catena analogica, da cui attingere una tantum qualche suono diverso dai miei soliti e più fidati pedali, tra gli oltre 100 presenti nella macchina. Line 6 M5.